STORIA

La storia di limoncello KALimpè è strettamente intrecciata a quella della famiglia Santorsola, quando nel 1988 iniziò a piantare i suoi primi limoneti a Rocca Imperiale, un territorio dal microclima ideale alla coltivazione.

Da qui l’idea di realizzare un prodotto del tutto autentico, con la propria materia prima, ovvero il “limone di Rocca Imperiale IGP“, le cui proprietà lo distinguono da quello prodotto in altre zone.

La materia prima “LIMONE DI ROCCA IMPERIALE IGP”

Limoncello KAlimpè, nasce esclusivamente dai limoni coltivati nelle “terre dei limoni di Rocca Imperiale”, un’area particolarmente vocata alla coltivazione di questo frutto. Comunemente chiamato “Antico”, il limone di Rocca Imperiale è una coltivazione sviluppatasi da una mutazione spontanea del limone femminello comune, appartenente alla specie botanica Citrus Limun Burn. Il territorio di Rocca Imperiale, gode di un clima di tipo mediterraneo, vantandone perciò, la produzione limonicola più importante dell’alto jonio Cosentino.

Il limone di Rocca Imperiale, produce ben tre tipi di frutti: primofiore, maiolino e verdello, ha una forma allungata, privo di semi e con alta resa in succo. Rispetto alle coltivazioni provenienti da altre località italiane, il limone di Rocca Imperiale presenta una superiorità di contenuto in limonene e proprietà tali da ottenere nel 2011 il riconoscimento dell’IGP (indicazione geografica protetta).